Il presidente regionale Vincenzo De Luca

Domani mattina, a villa Pignatelli, la Regione presenta il Piano per il Lavoro della Campania.

Un appuntamento molto atteso, che svelerà i progetti con cui il governatore De Luca intende dar seguito agli impegni assunti per stabilizzare 50mila giovani diplomati e laureati nella pubblica amministrazione.

La locandina ufficiale del convegno

Il convegno (che sarà moderato da Gianni Trovati, giornalista de “Il Sole 24 Ore”) vedrà tre momenti di dibattito.  Al primo (“il lavoro pubblico: superamento del turnover, spazi occupazionali e rinnovamento generazionale”) parteciperanno Angelo Rughetti (Ifel Fondazione Anci), Sergio Gasparrini (presidente Aran), Giuseppe Greco (direttore generale Inps Campania), Maria Barilà (Dipartimento Funzione Pubblica) e Luisa Calindro (commissario straordinario Formez).

Saranno poi illustrate le tappe del piano per il lavoro della Campania nella pubblica amministrazione, con Pasquale Granata (consigliere della presidenza regionale campana), Vito Grassi (presidente dell’Unione Industriali di Napoli) ed i segretari regionali di Cgil, Cisl, Uil (Giuseppe Spadaro, Doriana Buonavita e Giovanni Sgambati).

Infine la tavola rotonda (dal titolo “dal piano per il lavoro un’occasione unica per cambiare il Mezzogiorno”) con Antonio De Caro (presidente dell’Anci e sindaco di Bari) e cinque presidenti di regione: Michele Emiliano per la Puglia, Mario Oliveiro per la Calabria, Marcello Pittella per la Basilicata, Donato Toma per il Molise e Nello Musumeci per la Sicilia.

 

Commenti