La campionessa mondiale Michela Baldino con il maestro Nicola Varchetta

Dopo la medaglia d’oro ai campionati italiani di appena 40 giorni fa, adesso è salita addirittura sul tetto del mondo.

Stiamo parlando dell’11enne Michela Baldino, studentessa della “Quasimodo” di Toiano, suo quartiere di residenza.

Michela, con la Popeye-Winner Team,  si è infatti classificata prima in ben tre specialità alla World Cup WAKO Best Fighter, disputatasi fino a domenica a Rimini.

Una competizione in cui si sfidavano ben 40 nazioni di tutto il globo e che ha visto la nostra concittadina affermarsi nella categoria 10-12 anni sia in team con 3 ragazzi (Pollio, Esposito e Penniello: battuta la Bulgaria in finale), sia in gare singole nelle categorie fino a 50 chili e fino a 55 chili.

Una grandissima soddisfazione per il suo allenatore, il maestro Nicola Varchetta, e per la nostra città, che riceve continuamente lustro da questi giovanissimi atleti.

 

Oltre a Michela, infatti, anche altri ragazzi della Popeye si sono fatti valere.

Gennaro Luise è arrivato secondo nella categoria open Junior (15-18 anni), Gennaro Di Costanzo si è classificato terzo nella stessa categoria, così come, rispettivamente secondo e terzo, nella categoria di peso fino a 94 chili, sono arrivati Giuseppe Causa e Gennaro D’Isanto.

Ha conquistato invece l’argento Pasquale Clarelli, nella categoria tra i 10 e i 12 anni.

Terzo posto infine per due team, quello Junior (con Gennaro Di Costanzo, Giuseppe Causa, Cesare Marino e Daniela Sarnataro) e quello GAV riservato alle cinture gialle, arancio e verdi (con Ilaria Tocci, Angelo Mirata, Gennaro D’Isanto e Fabrizio Ciotola).

Complimenti e avanti così!

Commenti