Non bastava il coronavirus a toglierci il sonno. A Pozzuoli c’è chi prova ad attentare alla nostra salute anche quando siamo a tavola o facciamo la spesa.

E’ successo al mercato ittico all’ingrosso di via Fasano, dove, nella notte tra venerdì e sabato scorso (ma la notizia è trapelata soltanto oggi) i vigili urbani diretti dal comandante Mignone hanno sequestrato un quintale e mezzo di vongole prive di qualsiasi tracciabilità e dunque potenzialmente dannose per chi le avrebbe consumate.

L’interno del mercato ittico all’ingrosso di via Fasano (foto di repertorio)

Le trasportava su un carrellino in dieci sacchi da 15 chili ciascuno, come se niente fosse, un 50enne di Casoria, che di lì a poco le avrebbe vendute abusivamente (ed illegalmente) ad un grossista di pesce, il quale poi le avrebbe, altrettanto illegalmente e abusivamente, rivendute in nero chissà a chi.

L’ambulante fuorilegge è stato multato di 1500 euro e la merce distrutta.