Il luogo in cui il ragazzo si è sentito male

Ha sfiorato il coma etilico un 16enne di Pozzuoli che, nella tarda serata di ieri, è finito in ospedale per i postumi di una colossale sbronza a “colpi” di liquore.

E’ accaduto poco prima di mezzanotte nella zona della Darsena, dove l’adolescente, in compagnia di un gruppo di coetanei, aveva deciso di festeggiare un’importante ricorrenza con due bottiglie di sambuca.

La "movida" di ieri sera sulla Darsena
La “movida” di ieri sera sulla Darsena

Il giovane ha però esagerato nell’assunzione di alcool, collassando sull’asfalto.

I suoi amici, spaventatissimi, hanno tentato in tutti i modi di rianimarlo, offrendogli caffè, provocandone il vomito e persino calandogli la testa in una bacinella piena di acqua gelata.

E’ stato tuttavia necessario l’intervento di un’ambulanza del 118 ed il ricovero al pronto soccorso dell’ospedale di La Schiana per rimettere in sesto il ragazzo.

Sull’episodio indagano i vigili urbani, che dovranno accertare dove e da chi sono state acquistate quelle due bottiglie di sambuca.

Non solo infatti c’è una legge che proibisce la vendita di sostanze alcooliche ai minorenni ma esiste anche un’ordinanza sindacale che vieta ai pubblici esercizi la commercializzazione di qualsiasi bevanda in vetro.

Purtroppo, non è la prima volta che accade un fatto del genere a Pozzuoli: la notte di Capodanno, un 15enne rischiò addirittura la vita dopo aver ingerito 12 drink acquistati presso lo stesso bar nel giro di due ore…