Salvatore Migliaccio, il 20enne accoltellato

Si è costituito ai carabinieri di Marano uno dei tre componenti la banda che, nella notte tra sabato e domenica scorsi, ha aggredito il 20enne Salvatore Migliaccio con otto coltellate in varie parti del corpo.

La tenenza dei Carabinieri di Marano

A presentarsi spontaneamente ai militari dell’Arma è stato un giovane incensurato maranese (del quale non sono state rese note le generalità) che ha ammesso il proprio coinvolgimento nel raid ai danni dell’autotrasportatore di Mugnano, che era appena uscito dalla discoteca “Golden Gate” di via Campana, dove aveva assistito ad una esibizione del rapper Gue Pequeno.

Il reo confesso è stato denunciato a piede libero per lesioni aggravate.

Non si conosce né il movente dell’aggressione né altri particolari della sua deposizione, se non l’intenzione di voler chiedere scusa alla vittima e ai suoi familiari per quanto accaduto.

Gli investigatori dell’Arma stanno intanto stringendo il cerchio attorno agli altri due responsabili dell’accoltellamento e non è escluso che già nelle prossime ore possano esserci novità in tal senso.

Salvatore Migliaccio, il giovane ferito sabato notte

Nel frattempo, per fortuna migliorano le condizioni di salute di Salvatore Migliaccio che, benché ancora dolorante e scioccato per l’accaduto, ha potuto fare ritorno a casa, dove proseguirà la sua convalescenza, in attesa di buone notizie dalle forze dell’ordine.