Scoraggiare dei ragazzi che, per amore della propria terra, si impegnano gratis in mansioni a cui sarebbe preposto chi rappresenta lo Stato, è la cosa peggiore che può fare un’istituzione.

E, purtroppo, è la cosa che sta facendo qualcuno all’interno Comune di Pozzuoli nei confronti dei Giovani Democratici, impegnati nella meritoria iniziativa “La città è casa nostra”, con la pulizia, ogni domenica mattina, di un luogo degradato di Pozzuoli. (http://www.pozzuoli21.it/giovani-democratici-un-esempio-concreto-di-bene-comune/)

Domenica scorsa, l’intervento ha riguardato via Bovio e il lotto 18 di Monterusciello.

Come d’accordo con il Municipio, i giovani volontari hanno raccolto in grossi bustoni tutta la spazzatura rinvenuta in zona, lasciandola nel luogo convenuto in cui poi qualcuno dal Comune avrebbe dovuto ritirare il tutto per lo smaltimento.

A parole, almeno, così doveva essere.

Ma, nei fatti concreti, è accaduto qualcosa di assurdo.

E cioè che quell’immondizia è rimasta sul posto fino a venerdì mattina (cioè per ben 5 giorni consecutivi!) e rimossa solo quando, grazie alla segnalazione di un residente, “Pozzuoli21” ha informato della vergognosa situazione il coordinatore del progetto dei Giovani Democratici, che, a sua volta, ha protestato con l’assessore all’igiene urbana Franco Cammino. Il quale, infine, ha “cazziato” pesantemente chi di dovere affinchè intervenisse immediatamente, chiedendo spiegazioni (che non sappiamo se abbia ottenuto…) sul perché non l’avesse già fatto nel corso della settimana.

A quanto ci risulta, ad eccezione di due imbottiture in spugna per materasso, la zona è stata liberata dal “frutto” del lavoro dei ragazzi.

Inutile dire che i protagonisti dell’iniziativa ci sono rimasti male.

Sperano che cose del genere non accadano mai più, soprattutto perché tanti cittadini si congratulano con loro e danno concretamente una mano alla riuscita del progetto.

E sarebbe davvero un peccato se, per strafottenza e inerzia di qualcuno, questo vero e proprio appello concreto alla cura del “bene comune” dovesse cadere nel vuoto.

Un auspicio a cui si associa anche “Pozzuoli21”.

Domani, domenica 23, i Giovani Democratici  ripuliranno una zona di  Toiano (in via Antonino Pio, nei pressi della chiesa di San Michele) e domenica prossima, 30 marzo, si occuperanno della spiaggia di via Napoli.

Se qualcuno pagato con i soldi della collettività avesse intenzione di continuare a battere la fiacca o, peggio, boicottare questa iniziativa solo perché si “scoccia” di raccogliere qualche sacco di spazzatura in più…sappia che da adesso in poi tanti occhi vigileranno sugli “sfaticati a stipendio”.