Ristoratori e residenti del lungomare sono inferociti. Il problema è sempre lo stesso, mai risolto: gli allagamenti ogni volta che piove un po’ più del solito.

Anche il forte temporale di ieri sera ha fatto i soliti danni, tra acqua, fango e melma che hanno invaso strade, parcheggi e locali.

Il nuovo parcheggio del lungomare è già sommerso da acqua e fango
Il nuovo parcheggio del lungomare è già sommerso da acqua e fango

Tutta colpa del mancato completamento degli interventi di adeguamento sistema fognario, previsti dal progetto “Grandi Laghi”. Chi vive e lavora in zona contesta al sindaco Figliolia di aver promesso il termine di queste opere per inizio estate, mentre il Capo dell’Amministrazione sostiene di aver garantito soltanto la posa delle nuove condotte e che per il loro allacciamento servirà ancora del tempo.

Fatto sta che, ad oggi, lo storico guaio non è ancora risolto.

“Anzi, è addirittura peggiorato”, sostengono abitanti e commercianti del posto, alle prese con gravi problemi proprio a causa di questo disservizio.

“Quello che non capiremo mai –dicono- è per quale motivo non hanno messo in funzione il nuovo impianto fognario prima di completare i parcheggi e la strada. E’ come costruire una casa partendo dal tetto anziché dalle fondamenta. E la cosa più assurda è che, di questi lavori, l’Amministrazione se ne vanta pure! Speriamo facciano presto, perché un inverno così sarebbe intollerabile per tutti”.

Una testimonianza emblematica di ciò che accade quando è maltempo, è in questo video girato ieri sera sulle rampe “Raffaello Causa”, le cosiddette “scale del Purgatorio” che collegano via Marconi con il corso della Repubblica.

Il video (CLICCA QUI PER GUARDARLO) non ha bisogno di commenti…

Le foto sono tratte dai profili Fb di Antonio Caso e Vincenzo De Filippis