HomeAttualità“A La Schiana trasferiscono...

“A La Schiana trasferiscono malati in altri ospedali senza dire nulla ai parenti…”

spot_imgspot_img
spot_imgspot_img

Ricevo e pubblico*

Caro Direttore, Le scrivo per raccontarle un fatto a mio avviso molto grave che si è verificato nei giorni scorsi all’ospedale “Santa Maria delle Grazie”. Un episodio che ha visto coinvolto in prima persona mio padre (malato di Alzheimer), portato lunedì sera al pronto soccorso per una febbre che durava da una settimana. A causa delle restrizioni imposte dal Covid, i familiari non hanno possibilità di vedere i pazienti, quindi mia mamma viene invitata ad andare a casa con la promessa che l’indomani mattina, dopo i dovuti accertamenti, sarebbe stata contattata telefonicamente. Martedì mattina un medico le telefona e le dice che papà ha un’infezione al polmone, e pertanto sarebbe stato trasferito in reparto (nel mentre era ancora in una saletta del pronto soccorso) dove avrebbero iniziato una terapia. Nella stessa telefonata, il medico fa presente a mia madre che andare in ospedale sarebbe inutile per i parenti, e che per qualsiasi cosa l’avrebbero tenuta informata. Nel pomeriggio, mamma si reca ugualmente in ospedale per conoscere le condizioni di papà, dando per scontato che l’avessero trasferito nel reparto di Chirurgia o Medicina. Ma di papà, all’ospedale di Pozzuoli, non c’è più traccia. Mamma si spaventa tantissimo, teme che papà sia addirittura deceduto e che nessuno l’abbia informata. Poi scopre che lo hanno trasferito in un’altra struttura a Casoria, senza che nessuno si fosse preso la briga di avvisarla. Cose del genere sono assurde e spero non si ripetano più. Ma è giusto che si sappiano, anche perché l’umanità fa parte della buona sanità. Ed è disumano far piombare una famiglia nella disperazione per non aver fatto una semplice telefonata.

*Lettera firmata

spot_img

Ultimi articoli pubblicati