Ricevo e pubblico*

Salve, sono una donna esasperata da quanto sta accadendo nella zona in cui vivo. Abito a Pozzuoli, in zona porto, di fronte ai cantieri nautici “Maglietta”.

Ogni mattina, da circa una settimana, veniamo svegliati dall’odore acre di immondizia bruciata, sono costretta ad alzarmi e chiudere le finestre perché qualche criminale appicca incendi.

L’odore della plastica acre è insopportabile.

Sono mamma di un bimbo di 2 anni e mezzo e vorrei salvaguardare la sua salute: lui ha diritto, in quanto bambino, a vivere in un ambiente sano, e non inquinato da noi “adulti”.

Mi dica cosa possiamo fare, mi dica se in questi casi posso contattare un numero per evidenziare l’accaduto.

Mi aiuti a sensibilizzare l’opinione pubblica: ho scritto al ministro Costa e più di questo non so che fare.

All’albeggiare l’aria è irrespirabile ed è più difficile percepire il provenire delle fiamme.

Grata della Sua attenzione e grata per il Suo operato e per quanto di buono sta facendo per il nostro comune e territorio, confido in un Suo aiuto.

Cordialmente.

*Lettera firmata