Ricevo e pubblico*

Buonasera. Le scrivo per segnalarLe un episodio a mio avviso molto grave.

Ho scoperto che i locali di Pozzuoli il sabato sera vendono alcolici anche ai ragazzi minorenni.

L’ho scoperto purtroppo per esperienza personale perché mia figlia con due amici hanno acquistato, presso un pub vicino alla chiesa di Santa Maria, una birra da dividere.

Mia figlia ha 15 anni e anche gli amici che erano con lei sono minorenni.

Ora, al di là del mio problema personale, che affronterò con severità, credo che il fatto che i gestori o i commessi o i camerieri dei locali non badino all’età del consumatore pur di vendere una birra, sia di una gravità immensa.

Come facciamo, noi stessi genitori che cerchiamo di controllare i nostri figli, a proteggerli anche da questo?

Quel che voglio dire è che è lecito per noi genitori fare affidamento sul rispetto della legge da parte degli esercenti dei locali: se questo non avviene, siamo purtroppo costretti a denunciarli.

*Una mamma di Pozzuoli