Non si fermano più le segnalazioni che i cittadini inviano a “Pozzuoli21” su alberi caduti a causa del forte vento che da sabato sera sta flagellando la città. L’ultima in ordine di tempo arriva ancora una volta dal rione Toiano, dove un grosso abete è precipitato ieri sera in uno spiazzo di collegamento tra la zona dei cosiddetti “carriarmati rosa” e quelli “gialli”.

Anche in questa circostanza, la buona sorte è stata amica del popolo.

Come si può chiaramente vedere dall’immagine che mi è stata inviata, l’abete è crollato proprio su un vialetto pedonale percorso ogni giorno da bambini, mamme ed anziani.

Un mese fa, a non molta distanza, era accaduta la stessa cosa durante un’altra bufera di vento.

Pure in quella occasione, per fortuna, nessun danno a persone e cose.

Inutile descrivere cosa potrebbe accadere se un “bestione” del genere dovesse centrare un essere umano o un’automobile.

L’ennesimo appello è sempre rivolto al Comune: controllate subito (o ancora meglio, se già lo stata facendo…) lo stato di salute di tutti gli alberi piantati in zone abitate o notoriamente frequentate!

E, soprattutto, quando cade un albero, sbrigatevi a rimuoverlo.

Non è infatti ammissibile che, fino al momento in cui è stato scritto questo post, sono trascorse quasi 30 ore dal cedimento verificatosi nel primo pomeriggio di domenica in via Adriano (http://www.pozzuoli21.it/albero-cade-in-unarea-di-sosta-per-fortuna-era-vuota/) e la situazione sia ancora quella che si vede nelle foto sottostanti, con un albero a terra in un’area piena di veicoli in sosta, a due passi da studi professionali e un noto centro di fisioterapia e riabilitazione.

Una zona dunque in cui gli avventori quotidiani sono anche  persone con seri problemi di salute e deambulazione.

Caro Municipio, ti pare normale indugiare ancora?