HomeRubricheAddizionale comunale sui diritti...

Addizionale comunale sui diritti di imbarco

spot_imgspot_img
spot_imgspot_img

a cura di Carlo Pareto (responsabile relazioni esterne Inps Pozzuoli)

I gestori di servizi aeroportuali devono comunicare all’Inps, entro la fine del mese successivo a quello di riscossione, gli importi versati dalle singole compagnie aeree, relativamente all’incremento dell’addizionale comunale sui diritti di imbarco di passeggeri sugli aeromobili previsto dalla legge 350/2003 e dalla legge 43/2005. Il compito della riscossione dell’incremento dell’addizionale spetta, infatti, ai gestori di servizi aeroportuali, che provvedono con le modalità in uso per la riscossione dei diritti di imbarco nei confronti dei vettori aerei. Questi ultimi devono versare gli importi dovuti ai gestori di servizi aeroportuali entro tre mesi dalla fine del mese in cui sorge l’obbligo. Le somme riscosse dalle società di gestione aeroportuale vanno, quindi, riversate all’Inps. A partire dal mese di luglio, la trasmissione dei dati all’Inps avverrà tramite l’applicazione “Addizionale Passeggeri” presente sul portale www.inps.it  2013, che sostituirà le precedenti modalità di trasmissione. Per maggiori informazioni consultare la circolare Inps numero 112 del 25 luglio 2013.

spot_img

Ultimi articoli pubblicati