E’ ancora sotto shock Luigi G., un operaio 44enne di Monterusciello che nella tarda mattinata di oggi ha rischiato di perdere la vita insieme a S., il primogenito 16enne.

Padre e figlio erano infatti nella loro auto (una Fiat Punto scura) in via Verga quando, ad un tratto, a causa del fortissimo vento di tramontana, un pino posto su un lato della strada è venuto giù.

“Con la coda dell’occhio ho visto l’albero inclinarsi e cadere verso di noi – ci racconta Luigi – E’ stato un attimo, mentre il pino stava precipitando sul tetto della macchina, mi sono fermato e ho fatto una velocissima retromarcia di pochi centimetri e per fortuna lo schianto è avvenuto sul parabrezza e sulla parte anteriore dell’auto, danneggiando solo parzialmente il tetto. Credo che se non avessi avuto questa prontezza di riflessi, ci avrebbe preso in pieno ammazzandoci. Io e mio figlio ci sentiamo miracolati”.

Nessuno dei due occupanti il veicolo ha riportato ferite, per loro, fortunatamente, soltanto un enorme spavento e un incubo che non cancelleranno facilmente.

Sul posto sono giunti i vigili urbani per i rilievi del caso ed una squadra di giardinieri comunali per la rimozione dell’albero.

Commenti