E’ Mariano Amirante il nuovo capogruppo del Pd. Ad eleggerlo, stamattina, all’unanimità, sono stati cinque consiglieri del partito (oltre al suo voto, il 30enne ex segretario cittadino Dem ha ricevuto il via libera da Gigi Manzoni, Maria Rosaria Testa, Salvatore Caiazzo e Marzia Del Vaglio).

Mariano Amirante, nuovo capogruppo Pd (foto enzo buono)

Assenti il capogruppo uscente Vincenzo Daniele (dimessosi dalla carica il 6 dicembre scorso dopo aver sparato a zero sul partito locale ed i suoi colleghi di gruppo) e Mimmo Pennacchio, ormai sull’aventino dal 10 dicembre, quando la nuova Giunta è stata nominata dal sindaco Figliolia senza tener conto di nessuno dei nomi di potenziali assessori indicati dall’imprenditore prestato alla politica dopo la defenestrazione del suo pupillo Gianluca Liguori.

Un Figliolia che, grazie alla pace (o tregua?) con l’avversario interno Manzoni (aspirante suo successore per la carica di Primo Cittadino) ha dunque completamente ricompattato il partito attorno a sé dopo le fibrillazioni dei mesi scorsi, prima facendo in modo che il segretario cittadino Antonio Tufano fosse riconfermato al congresso puteolano del 1 dicembre senza nemmeno dover sfidare un concorrente e poi rendendo inevitabile, nel gioco dei pesi e contrappesi interni dopo la composizione del nuovo Esecutivo, il semaforo verde ad Amirante, altro suo fedelissimo (870 preferenze da outsider alle ultime comunali) al vertice del gruppo.