HomenewsAnche il Comune abbandona...
spot_imgspot_img
spot_img

Anche il Comune abbandona rifiuti per strada! Si automulterà?

Il buon esempio deve arrivare dall’alto. Ma quando il “pesce puzza dalla testa” è davvero difficile sperare di educare gli altri al rispetto delle norme e delle regole di civiltà.

Sono le 15 di oggi e mi trovo a transitare nei pressi del tunnel Tranvai, nella direzione di marcia delle auto, quella che da via Napoli conduce a piazza della Repubblica.

Ebbene, sul lato destro della strada, nei pressi di un anfratto dove molto spesso gli incivili abbandonano ogni giorno rifiuti di qualsiasi genere, noto un’enorme busta, di quelle, per intenderci, a misura “condominiale”.

Il colore della busta è verde bottiglia, ma la cosa che immediatamente mi salta all’occhio è che è “marchiata” con la scritta “Comune di Pozzuoli-Servizio Ecologia” (come si evince dalla foto grande in alto).

E’ ben chiusa, ma la sua discreta trasparenza consente di vedere che contiene spazzatura di ogni genere: carte, vaschette alimentari e quant’altro.

Telefono immediatamente all’assessore all’igiene urbana Franco Cammino per chiedergli chi abbia in dotazione quel tipo di buste, anche se, purtroppo, temo di aver già intuito quale sarà la sua risposta.

E, infatti, l’assessore mi chiede qualche minuto di tempo per compiere una verifica, dopodiché lo ricontatto e conferma i miei sospetti.

E mi riferisce che quel bustone è in dotazione ai netturbini del Comune e serve per raccogliere tutta l’immondizia che viene spazzata per strada.

Chi ha compiuto questa operazione l’ha lasciata lì in attesa che fosse rimossa da chi di dovere.

Molto amareggiato e dispiaciuto per questa situazione, l’assessore Cammino si è subito “attaccato” al telefono con chi di dovere per fare in modo che quello scempio venisse cancellato immediatamente.

La domanda tuttavia sorge spontanea.

Com’è possibile che alle tre del pomeriggio un bustone pieno di rifiuti “spazzati” sia ancora per strada?

A che ora svolgono questo lavoro gli spazzini?

Ma, soprattutto, a che ora è previsto il prelievo di un rifiuto del genere?

E perché deve essere “parcheggiato” in mezzo alla strada, fungendo peraltro da “richiamo” agli (altri) incivili, che, ovviamente, non hanno perso tempo a considerare quel “bustone” una sorta di cassonetto e gli hanno subito riposto sopra un piccolo sacchettino di immondizia?

E’ appena il caso di ricordare che, con un’apposita ordinanza, la numero 160 del 7 ottobre scorso (che pubblico nella photogallery sottostante) il sindaco Figliolia stabilisce un’ammenda di 250 euro per l’abbandono di rifiuti nell’ambiente.

E’ lecito chiedersi: visto che anche il Comune contravviene a quest’ordinanza, si automulterà o finira tutto a “tarallucci e vino”?

 

spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati