HomeDall'Italia e dal MondoAnci, Bucci: con fondi...
spot_imgspot_img
spot_img

Anci, Bucci: con fondi Pnrr abbiamo un’occasione enorme

De Pascale: riprendere stagione di autoriforma degli Enti locali

Bergamo, 23 nov. (askanews) – “Siamo partiti dall’emergenza in cui dovevamo rimboccarci le maniche e lavorare insieme. I cittadini per primi hanno dato l’esempio. Con i fondi del Pnrr abbiamo un’occasione enorme come ribadito da altri sindaci. E’ una fase che ci obbliga a fare ciascuno il proprio il lavoro. Siamo partiti dalla ricostruzione del Ponte a Genova, un’infrastruttura che gioca un ruolo fondamentale in questo momento per tutta la città. Ripartiamo dai servizi fondamentali perché sono essenziali per i cittadini”. Lo ha detto Marco Bucci, sindaco di Genova, intervenendo ai lavori della XXXIX Assemblea nazionali dell’Anci in corso a Bergamo.

Da parte sua, Michele de Pascale, sindaco di Ravenna e Presidente Upi ha sottolineato che “il ruolo di noi sindaci è fondamentale perché è a noi che chiedono spiegazione i cittadini. E’ ormai il momento di riprendere una stagione di autoriforma degli Enti locali per poter continuare a competere davanti alle nuove sfide. Abbiamo bisogno di un nuovo modello istituzionale, per lavorare in squadra ed essere più forti sui territori davanti alle sfide per garantire i medesimi servizi e la stessa qualità a livello nazionale”.

Al dibattito ha preso parte anche il sindaco di Benevento, Clemente Mastella: “noi sindaci dobbiamo lavorare per la normalizzazione del Paese perché un Paese è forte quando è normale” ha detto, ricordando che relativamente all’innovazione il sud del Paese fa sicuramente più fatica a stare al passo rispetto ad altre realtà. Il sindaco di Matera, Domenico Bennardi ha invece ricordato che “l’innovazione tecnologica è una grande sfida e Matera la coglie in senso trasversale puntando sui partenariati per realizzare opere ma senza essere sovrastati dal privato”.

continua a leggere sul sito di riferimento

spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati