Un appello per valorizzare il rione Terra evitando che sia “utilizzato come un bene privato immobiliare concesso a basso costo”.

A lanciarlo è stato un gruppo di puteolani che, attraverso un’apposita pagina Facebook, sta raccogliendo firme per chiedere la “partecipazione attiva dei cittadini” ad un processo politico che porti l’Amministrazione quanto meno a riflettere sulle modalità di gestione dell’antica rocca, in via di affidamento ad un’unica impresa.

In sei giorni sono già circa 200 le adesioni raccolte sul testo del documento (che potete leggere integralmente cliccando QUI).

Sottoscrizioni (QUI I NOMI dei primi firmatari della petizione) che possono essere formalizzate con un semplice commento sul testo dell’appello pubblicato su Facebook alla pagina che potete contattare cliccando su QUESTO LINK.