Scatta il divieto di dimora a Pozzuoli per due giovani parcheggiatori abusivi puteolani già noti alle forze dell’ordine e operanti nella zona del porto.

Il provvedimento, firmato dal Gip del Tribunale di Napoli (al termine di un’indagine della Procura) e applicato dai carabinieri della locale Compagnia, è scaturito dal senso civico di un automobilista che si è recato proprio dai militari dell’Arma per denunciare un tentativo di estorsione ai suoi danni da parte della coppia di posteggiatori fuorilegge, che nell’arco della stessa serata gli avevano intimato più volte di consegnargli una somma di denaro per la custodia del suo veicolo, minacciandolo in caso di rifiuto.

Il malcapitato, dopo essere stato costretto ad allontanarsi dalla zona nel timore di essere picchiato e di subire danni alla propria vettura, con altrettanta fermezza aveva deciso di raccontare tutto agli investigatori della Benemerita.

Di qui la denuncia dei due parcheggiatori per tentata estorsione e l’applicazione nei loro confronti del divieto di dimora nella propria città.