Una pattuglia di vigili in servizio notturno (foto di repertorio)

Ancora un’attività di ristorazione chiusa dai vigili urbani per la violazione delle norme antiCovid.

E’ successo stanotte in via Campana, dove all’interno di un noto locale si stava concludendo un banchetto per una festa di prima comunione.

Una pattuglia della polizia municipale diretta dal comandante Silvia Mignone, allertata da una segnalazione, ha infatti constatato che circa 50 persone erano sedute ai tavoli all’interno del ristorante, contravvenendo dunque alle disposizioni che obbligano la consumazione dei pasti soltanto all’esterno, peraltro anche in un orario (dopo le 24) in cui è già abbondantemente in vigore il coprifuoco notturno.

Il ristorante è stato chiuso per cinque giorni e il suo titolare multato di 400 euro, mentre i clienti sono riusciti ad evitare la contravvenzione allontanandosi  in fretta e furia alla vista dei caschi bianchi.

Poco prima, invece, in via Matteotti, nei pressi del lungomare, era stata sanzionata una kebabberia che, intorno alle 23, continuava ad effettuare attività di vendita da asporto.

Anche in questo caso è scattata la sanzione amministrativa di 400 euro per il titolare cui si è aggiunta la chiusura del locale per due giorni.