HomeDall'Italia e dal MondoBankitalia, i 5 obiettivi...
spot_imgspot_img
spot_img

Bankitalia, i 5 obiettivi fissati nel piano strategico 2023-2025

Un quadro coerente e unitario a pluralità funzioni dell’istituzione

Roma, 10 gen. (askanews) – Cinque obiettivi strategici affidati a 17 piani di azione, con il coinvolgimento sinergico delle diverse funzioni dell’istituzione a livello centrale e sul territorio. La Banca d’Italia ha presentato oggi il suo nuovo Piano strategico, relativo al periodo 2023-2025, che secondo quanto riporta un comunicato serve a indirizzare in un quadro unitario e coerente il governo complessivo di una istituzione che svolge una pluralità di funzioni diversificate.

La definizione del piano avviene in un momento caratterizzato da profonda incertezza per l’Italia e per il mondo. I cinque obiettivi chiave individuati, si legge, sono 1. potenziare l’impegno per un sistema finanziario stabile e sicuro; 2. promuovere con più forza l’innovazione in campo economico e finanziario in Italia e in Europa; 3. rafforzare la tutela dei clienti dei servizi bancari e finanziari e dialogare con l’esterno in modo sempre più diretto e aperto all’ascolto; 4. favorire la transizione energetica e ambientale; 5. rendere l’organizzazione sempre più inclusiva, efficiente e capace di innovare.

Il Piano è ampio perché molteplici sono le attività istituzionali della Banca per le quali si definiscono iniziative. È innovativo, rivendica Bankitalia, perché pone l’attività della Banca sulla frontiera tecnologica (anche sperimentando ad esempio l’uso di tecniche d’intelligenza artificiale).

Ha una forte dimensione internazionale perché prevede la partecipazione a numerosi progetti e iniziative per i quali la Banca intende assumere un ruolo di leadership, anche come possibile service provider nell’ambito dell’Eurosistema (in particolare in ambito statistico, di sistema dei pagamenti e con riferimento al possibile lancio dell’euro digitale).

Per raggiungere obiettivi ambiziosi la Banca mette in campo un grande impegno sul fronte interno, prosegue il comunicato, la capacità di innovare e trasformare continuamente la propria organizzazione e di investire sul capitale umano; valorizza la sua presenza in tutte le regioni italiane, tendendo verso un modello basato su una maggiore integrazione tra Amministrazione Centrale e rete territoriale e, ove necessario, una maggiore differenziazione delle Filiali.

continua a leggere sul sito di riferimento

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati