Fulvio Palumbo

Ricevo e pubblico*

Messa da parte la delusione per la sconfitta di sabato scorso nella finale promozione, la Gma Virtus Pozzuoli intende fare chiarezza in merito alla ridda di voci degli ultimi giorni molte delle quali prive di fondamento.

Fulvio Palumbo
Fulvio Palumbo

La nostra è una società seria che basa il suo lavoro e confronto con i tifosi e la città di Pozzuoli fin dalla sua nascita sulla trasparenza e la chiarezza – spiega Fulvio Palumbo, direttore generale del club – La volontà della Gma Virtus Basket Pozzuoli è quella di fare la domanda di ripescaggio in serie B. Un ulteriore passo per la nostra crescita che ci ha visti giocare due finali in tre anni per la promozione ma soprattutto ricreare il giusto entusiasmo per la pallacanestro in città e portare sabato scorso circa 500 persone al Pala Del Mauro di Avellino. Per fare questo passo dovremo però essere sicuri di avere basi solide per non poi nel corso della stagione avere momenti di affanno dal punto di vista economico.

I tifosi della Virtus al Pala Del Mauro di Avellino nello spareggio di sabato scorso
I tifosi della Virtus al Pala Del Mauro di Avellino nello spareggio di sabato scorso

Da domenica il sottoscritto insieme agli altri dirigenti si sono già messi al lavoro per reperire nuove risorse per raggiungere il budget necessario per poi presentare la domanda di ripescaggio. Ma ora occorre che la città di Pozzuoli, i suoi imprenditori e anche gli stessi tifosi si rimboccano le maniche e se davvero hanno a cuore il basket in città ci diano una mano per continuare questa fantastica favola. Ognuno con il proprio contributo può consentire di raggiungere quel budget che ci consentirà di fare la domanda di ripescaggio per la serie B.

In altre città in queste settimane, ad esempio, si è fatto l’azionariato popolare e credo che Pozzuoli non è assolutamente da meno. Così come gli imprenditori locali con un loro contributo possono consentire di raggiungere questo traguardo. C’è tempo fino al 30 giugno dopodiché prenderemo una decisione finale. Nel basket si dice che uniti si vince e credo che la città di Pozzuoli, i suoi tifosi e imprenditori non sono da meno di nessuno e che tutti insieme possiamo vincere questa ulteriore finale“.

*comunicato stampa