HomeGuestpostBenessere sul luogo di...

Benessere sul luogo di lavoro: via libera a sessioni di yoga di gruppo

spot_imgspot_img

Organizzando sessioni di yoga di gruppo per i dipendenti, i datori di lavoro possono contribuire a rafforzare i legami tra colleghi, incoraggiandoli al contempo a prendersi cura di sé. Questa pratica, infatti, può aiutare a ridurre la tensione in ufficio e a coltivare un clima positivo tra i lavoratori.

 I vantaggi dello yoga con i colleghi

Lo yoga è una pratica che favorisce il rilassamento, migliora la flessibilità e l’equilibrio e aiuta a ritrovare la propria vitalità. Può essere utile per le persone stressate o ansiose ed è anche associato a una maggiore produttività e creatività sul posto di lavoro. Non c’è dubbio, quindi, che lo yoga abbia il potenziale per migliorare la salute e il benessere di un individuo, allora perché non praticarlo anche sul posto di lavoro?

Le sessioni di yoga di gruppo offrono ai dipendenti l’opportunità di legare tra loro, dandogli modo di riunirsi intorno a un interesse comune. Ma non finisce qui: è anche un ottimo modo per alleviare la tensione. Tutti sanno quanto lo stress possa pesare sulla quotidianità: praticare questa attività in compagnia aiuta a riconnettersi con sé stessi e vivere a pieno il rapporto con l’altro.

È stato dimostrato che la pratica dello yoga riduce i livelli di stress e di ansia nei lavoratori, migliorando così il loro benessere generale e le loro prestazioni sul lavoro. I benefici dello yoga, tra cui una maggiore chiarezza mentale e un aumento della creatività, sono molteplici e hanno ricadute positive anche sulla produttività dei dipendenti.

Come organizzare queste sessioni di gruppo

I datori di lavoro possono organizzare sessioni di yoga facendole rientrare nei benefit del welfare aziendale oppure come attività extralavorative. Bisognerebbe fornire, se possibile, una serie di accessori come tappetini, blocchi, cinghie, coperte, asciugamani o cuscini, senza pretenderli dai partecipanti.

Per fare le cose in grande possono essere distribuite anche delle cuffie personalizzate, commissionando la loro produzione ad aziende specializzate, come Axon Profil, per permettergli di ascoltare musica o suoni rilassanti. Il tempo da dedicare all’attività dipende dal tipo di yoga e dalla sua intensità. Ad esempio, le sessioni di Hatha yoga richiedono un tempo diverso rispetto a quelle di Ashtanga yoga. Ogni lezione deve essere tenuta da un maestro esperto, che guidi anche gli allievi meno pratici in questo mondo.

Se l’ufficio ha a disposizione uno spazio ampio e tranquillo, le sessioni possono essere tenute qui, oppure in un parco vicino. Il luogo deve consentire a tutti di praticare in modo comodo e sicuro. Dovrebbe anche avere un’illuminazione adeguata, in modo che i presenti possano vedere ciò che stanno facendo, senza essere infastiditi da una luce troppo diretta, che ne turberebbe l’equilibrio.

spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati