L’incubo è finito alle 4 del mattino. Con un’incursione del gruppo di intervento speciale dei carabinieri, è stato infatti arrestato Giuseppe Di Bonito, il 25enne che da 27 ore teneva in ostaggio l’anziana madre minacciando di far esplodere la palazzina in cui abita in via Brancati, al lotto 1 bis di Monterusciello.

I militari, distraendo il giovane con esplosioni e luci, sono riusciti ad introdursi nell’appartamento dal quarto piano dello stabile e ad ammanettarlo, liberando la mamma.

 Entrambi sono stati portati in ospedale, lui in un reparto psichiatrico, lei per una visita di controllo.

Le famiglie sgomberate per motivi di sicurezza dalle proprie abitazioni hanno potuto così fare finalmente rientro a casa.

Commenti