La Regione ha pubblicato il sesto e ultimo elenco riguardante ulteriori 148.751 famiglie che hanno chiesto il contributo (500 euro con Isee fino a 20mila euro e 300 euro con Isee oltre i 20mila  fino a 35mila euro) a favore dei figli al di sotto dei 15 anni, residenti in Campania, che hanno dovuto o dovranno seguire le lezioni con la didattica a distanza.

Accedono al contributo 1.827 di questi nuclei familiari, con Isee inferiore a 4.500 euro. CLICCA QUI PER LEGGERE L’ELENCO DELLE ALTRE 1827 FAMIGLIE CHE AVRANNO IL BONUS.

Restano sospese le seguenti 16.833 richieste di contributo, per le quali è in corso una fase di verifica dei documenti carenti o dei requisiti di legittimità.

CLICCA QUI PER LEGGERE L’ELENCO DI QUESTE 16.833 DOMANDE CONGELATE.

Come potete leggere dall’elenco di queste 16.833 richieste di contributo, accanto ad ogni numero di protocollo di domanda c’è un codice che indica il motivo per cui la domanda non è stata ancora ammessa: per poter capire a cosa corrisponde ogni  codice di esclusione, clicca QUI.

Tutti i titolari di queste domande non ancora ammesse  a contributo riceveranno una mail dalla Regione in cui saranno chiesti i documenti da inviare via mail per perfezionare la pratica e renderla finanziabile.

Nel caso in cui non si fosse ricevuta questa mail dalla Regione, bisognerà provvedere autonomamente a spedire alla Regione (entro e non oltre il 28 agosto e secondo le istruzioni riportate nel documento che potete leggere CLICCANDO QUI, altrimenti scatterà l’esclusione definitiva dalla graduatoria) tutte le documentazioni mancanti riscontrate nel codice di esclusione della domanda, con la raccomandazione di usare lo stesso indirizzo di posta elettronica utilizzato per inviare a suo tempo la richiesta di bonus e di inviare una sola mail con i documenti mancanti.

Restano congelate anche le seguenti 130.091 richieste di contributo per le famiglie con Isee superiore a 4.500 euro.

CLICCA QUI PER LEGGERE IL PRIMO ELENCO DELLE 130.091 DOMANDE FINANZIABILI MA CONGELATE CON ISEE SUPERIORE A 4.500 EURO.

CLICCA QUI PER LEGGERE IL SECONDO ELENCO DELLE 130.091 DOMANDE FINANZIABILI MA CONGELATE CON ISEE SUPERIORE A 4.500 EURO.

CLICCA QUI PER LEGGERE IL TERZO E ULTIMO ELENCO DELLE 130.091 DOMANDE FINANZIABILI MA CONGELATE CON ISEE SUPERIORE A 4.500 EURO.

Richieste che sono state ammesse a finanziamento (dunque con esito favorevole) ma che potranno essere liquidate soltanto in base alle risorse economiche che resteranno disponibili, una volta definite tutte le 16.833 pratiche attualmente sospese.

Una volta scaricato il file, è consigliabile utilizzare la funzione CERCA fornita dal software di lettura dei file pdf che generalmente si attiva premendo contemporaneamente i tasti CTRL+F o dal menu di Chrome (Modifica-> Trova -> Trova…) successivamente, inserire il proprio codice per verificare la presenza o meno della propria domanda in elenco.

Il CODICE DOMANDA si trova sia nell’e-mail  ricevuta per la conferma di presentazione della domanda, sia, indicato in alto, nella domanda stessa.

Dal 5 giugno i 26.253 beneficiari appartenenti al primo elenco (pubblicato in versione definitiva il 3 giugno: CLICCA QUI PER LEGGERE IL PRIMO ELENCO), dall’11 giugno i 20.000 beneficiari appartenenti al secondo blocco (pubblicato l’8 giugno: CLICCA QUI PER LEGGERE IL SECONDO ELENCO), dal 18 giugno i 25mila beneficiari appartenenti al terzo blocco (pubblicato il 15 giugno: CLICCA QUI PER LEGGERE IL TERZO ELENCO) dal 29 giugno i 10mila beneficiari appartenenti al quarto blocco (pubblicato il 22 giugno: CLICCA QUI PER LEGGERE IL QUARTO ELENCO)  e dal 1 agosto sia i 2.615 beneficiari appartenenti al quinto blocco (pubblicato il 22 luglio: CLICCA QUI PER LEGGERE IL QUINTO ELENCO DI 2615 BENEFICIARI DEL CONTRIBUTO) sia i 1.799 ripescati dai blocchi precedenti con Isee sotto i 4.500 euro (elenco pubblicato il 22 luglio: CLICCA QUI PER LEGGERE L’ELENCO DEI 1799 RIPESCATI CON ISEE FINO A 4499,99 EURO)  possono  andare in qualsiasi ufficio postale e, con il proprio documento di identità e il codice fiscale, dovranno comunicare allo sportello di dover ritirare il bonifico domiciliato per i beneficiari del Bonus Con le Famiglie della Regione Campania.

Nei prossimi giorni, CLICCANDO SU QUESTO LINK sarà possibile controllare la data a partire da cui i beneficiari del sesto elenco potranno recarsi all’ufficio postale per prelevare il contributo e la pubblicazione di altri elenchi di ripescati (in ordine progressivo del valore ISEE, di soggetti ammissibili, sulla base degli esiti delle istruttorie e in relazione alla disponibilità di risorse: dei 51 milioni di euro stanziati dalla Regione ne sono rimasti da assegnare ancora 7.561.677,70 e dunque in teoria ci sarebbero soldi per poter pagare fino ad un massimo di altre 25mila domande attualmente “congelate”).

Si ricorda che:

– i dispositivi che è possibile acquistare sono personal computer, tablet, notebook e altri strumenti utili per l’apprendimento a distanza;

– i soggetti che abbiano ricevuto attrezzature in comodato d’uso dalle scuole, dovranno restituire il materiale ricevuto dalle scuole e conservare la ricevuta di avvenuta consegna, tenendola a disposizione per eventuali controlli;

– i beneficiari dovranno conservare copia della documentazione attestante il pagamento dei dispositivi, con indicazione dell’acquirente e dei prodotti acquistati;

– le spese devono essere sostenute dai beneficiari, nel periodo di sospensione dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado per emergenza covid-19, a partire dal 5 marzo 2020.

– il contributo è destinato all’intero nucleo familiare, pertanto, gli eventuali benefici (baby-sitting o comodato d’uso di dispositivi digitali individuali attraverso le istituzioni scolastiche) ricevuti per qualsiasi componente del nucleo familiare, non sono cumulabili con il contributo “Con le Famiglie”.