Scoppia la polemica dopo l’approvazione e la pubblicazione della graduatoria definitiva dei beneficiari del bonus disabili (600 euro) nei tre comuni flegrei dell’ambito sociale 12: Pozzuoli, Bacoli e Monte di Procida.

Su 1723 domande complessive di accesso al contributo regionale, infatti, se per 329 è scattata l’esclusione per carenza di requisiti, per le altre 1394 (tutte ammesse al finanziamento) si è scoperto che soltanto per il 35% di esse (le prime 492 in graduatoria) ci saranno i soldi, mentre per le restanti 902 ci sono zero euro.

CLICCA QUI PER LEGGERE L’ELENCO DEI 492 VINCITORI E DEI 902 ESCLUSI

CLICCA QUI PER LEGGERE L’ELENCO DELLE ALTRE 329 DOMANDE GIUDICATE INAMMISSIBILI

A spiegarne il motivo è stato poco fa, sulla sua pagina Facebook, il sindaco puteolano Enzo Figliolia (che è anche il presidente del coordinamento istituzionale dell’ambito 12 dei servizi sociali, di cui Pozzuoli è comune capofila).

Figliolia ha sottolineato che la Regione, per soddisfare le esigenze dei disabili puteolani, bacolesi e montesi, ha destinato soltanto 294.666,37 euro e quindi  “il bonus di 600 euro può coprire solo fino alla posizione 492” e ha ricordato  che “proprio per i criteri elencati nella stessa manifestazione d’interesse, la precedenza è stata data a 205 minori in età scolare (6-16 anni) e a 287 cittadini che hanno una disabilità grave (articolo 3 comma 3 legge 104), un ISEE basso e/o che vivono sole e senza sostegno familiare”.

⚠️GRADUATORIA BONUS DISABILI❗Oltre alla precisazione che ho fatto ieri, voglio tornare un’ultima volta sulla questione…

Posted by Vincenzo Figliolia on Thursday, 16 July 2020

la risposta degli esclusi? “Dopo averci creato illusioni, adesso ci dite che i soldi bastavano solo per una parte degli ammessi. Sarebbe stato meglio parlar chiaro da subito e, le famiglie dal 493° posto in poi, non inserirle nemmeno nella graduatoria provvisoria…”.