HomeAttualità“Borsa frigo sequestrata su...
spot_imgspot_img

“Borsa frigo sequestrata su un lido: per farmela restituire ho dovuto chiamare i carabinieri…”

spot_imgspot_img

Ricevo e pubblico*

Caro Direttore, ti scrivo per segnalare quanto accaduto a me e ad un mio familiare presso il lido Cala Felice di Arco Felice.

Qui infatti stamattina ci siamo recati per fruire dei servizi dello stabilimento balneare ma una persona che si è qualificata come direttore dell’impianto ha preteso che gli consegnassimo la borsa frigo che avevamo con noi per poterci dissetare e pranzare in spiaggia.

In pratica, questa persona ha sequestrato la nostra borsa frigo altrimenti non ci avrebbe fatto aprire ombrelloni e lettini.

Ho cercato di fargli capire cosa prevede la legge sulle concessioni balneari ed il codice del consumo in questi casi (allego in proposito questo articolo che ho trovato in rete), ma il signore in questione è stato irremovibile: per poter avere ombrellone e lettino a pagamento non avrei potuto riavere indietro la mia borsa frigo oppure me ne sarei dovuto andare via, tutto ciò in virtù di un avviso all’esterno del lido con cui si vieta espressamente l’ingresso con borse termiche.

Non ottenendo nessun riscontro concreto alla mia legittima protesta, ho deciso di chiamare i carabinieri, che sono giunti sul posto e, dopo aver ascoltato quanto era accaduto da entrambe le parti, mi hanno dato ragione comunicando al sedicente direttore del lido che non avrebbe potuto vietarmi l’ingresso con la borsa frigo e dunque obbligandolo a restituirmela immediatamente.

Dopodiché gli stessi carabinieri hanno provveduto a far rimuovere dall’ingresso del lido l’avviso con cui si vieta l’ingresso con borse termiche.

Nonostante tutto ciò, lo stesso sedicente direttore del lido, quando al tramonto sono andato via dallo stabilimento, mi ha fermato dicendomi che comunque la prossima volta se voglio entrare al Cala Felice non devo più portare la borsa frigo e che, secondo lui, i carabinieri non capiscono niente.

Io domenica prossima tornerò sul posto con la borsa frigo e spero che, con questa mia segnalazione, nel frattempo, si muova qualcosa perché non è possibile subire questi soprusi.

*Fabio Miceli

spot_img

Ultimi articoli pubblicati