Il primo cartello comparso l'altro ieri in via Artiaco

Marciapiedi perennemente sporchi, scarpe talvolta da buttare e superlavoro per chi deve garantire un minimo di decoro urbano.

Sono i risultati della strafottenza di tutti coloro che hanno un cane, lo portano a defecare in strada e non raccolgono gli escrementi dell’incolpevole bestiola.

A nulla è servita finora anche un’ordinanza (la numero 160 del 7 ottobre 2013) con cui il sindaco Figliolia ha stabilito 150 euro di multa per chi abbandona sul suolo pubblico le deiezioni del proprio animale domestico. Purtroppo niente sembra fermare chi se ne infischia delle più elementari regole di convivenza civile.

E allora quantomeno si tenta con la mortificazione pubblica.

Così compaiono cartelli come quello apparso stamattina in via Artiaco.

Il cartello comparso in via Artiaco
Il cartello comparso in via Artiaco

Il testo (“Per cortesia alzate la cacca dei vostri cani. Grazie. Appena pulito”) e la presenza di un bustone annodato alla recinzione su cui è stato affisso il “messaggio”, lasciano pensare che a lanciare l’appello sia stato chi spazza tutte le mattine quel tratto di strada e si fa un cuore così per ripulirlo dal “frutto” dell’inciviltà di alcuni nostri concittadini.

Chissà se il gentile ed artigianale “cazziatone” funzionerà più di una minaccia di sanzione da parte del Comune…

Commenti