Con Emilia Romagna e Molise, la Campania si appresta a diventare zona arancione fin dalle prossime ore.

E’ purtroppo questa la notizia che circola in ambienti governativi e che poco fa, durante la consueta diretta Facebook del venerdì, ha rilanciato anche il presidente regionale De Luca.

L’indice di contagio della nostra regione ha infatti sfondato il valore limite di 1 per restare in zona gialla, attestandosi su una media di 1,16 che, salvo clamorose valutazioni, vale la zona arancione ed è pericolosamente vicina al limite di 1,25 da non oltrepassare per non finire addirittura in zona rossa.

Tra oggi e domani si attende l’ordinanza ufficiale del ministro della salute Roberto Speranza (nella foto), che ci dirà in maniera certa se la Campania cambierà davvero colore, come sembra ormai scontato, e a partire da che giorno.

Ricordiamo che in zona arancione , rispetto a quella gialla, sono vietati gli spostamenti tra un comune e l’altro, bar e ristoranti possono lavorare solo con asporto (fino alle 22) e consegna a domicilio (h24), i centri commerciali chiudono nei giorni prefestivi e festivi ad eccezione dei negozi di generi di prima necessità al loro interno, mentre per le scuole superiori torna automaticamente la didattica a distanza.