HomeDall'Italia e dal MondoCarburanti, Giorgetti: governo si...
spot_imgspot_img
spot_img

Carburanti, Giorgetti: governo si riserva intervenire su accise

In relazione all’incremento verificato dei prezzi. Controlli anche sui prodotti di largo consumo

Roma, 12 gen. (askanews) – “Il governo si riserva di adottare misure di riduzione delle accise, in funzione di una norma che potrete leggere nel decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri del 10 gennaio, che consente azioni in tal senso in relazione all’aumento verificato del prezzo dei carburanti”. Lo ha precisato il Ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, rispondendo al Question Time al Senato.

Il precedente governo, ha ricordato Giorgetti, ha adottato misure di riduzione delle accise sui carburanti quando il loro prezzo “aveva superato i 2 euro al litro (toccando i 2,18 euro per la benzina)” misure che comunque “si sarebbero concluse nel mese di novembre. Condizioni di prezzo, queste, molto diverse da quelle attuali”. Per questo motivo l’attuale governo ha ritenuto di non riproporre la riduzione delle accise ma, con il decreto adottato il 10 gennaio scorso, ha deciso di “intervenire con misure volte a migliorare la trasparenza dei prezzi e ad evitare speculazioni, non solo sui prezzi dei carburanti, ma anche sui prodotti di largo consumo”. Il Governo, ha concluso Giorgetti “ha incaricato la Guardia di finanza di proseguire nell’azione di contrasto agli illeciti nel settore, anche con riferimento alle frodi che determinano danni al gettito erariale, a monte del sistema distributivo, e ai tanti imprenditori onesti che si trovano a fronteggiare una concorrenza sleale”

continua a leggere sul sito di riferimento

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati