Ricevo e pubblico*

Buongiorno Direttore, Le scrivo per raccontarle un fatto buffo che mi ha coinvolto qualche tempo fa.

Ho appena rinnovato il permesso di parcheggio nella Ztl del lungomare di via Napoli e stavo per apporlo sul parabrezza frontale come sempre, quando un agente della polizia municipale di Pozzuoli mi si avvicina e dice: “Faccia una cosa dato che non lo ha ancora attaccato… lo posizioni posteriormente, cosi passando ci è più facile vederlo, dato che parcheggiate tutti con il muso verso il muro”.

E così feci.

(foto di repertorio)

Senonché la scorsa settimana ero al bar a prendere un caffè ed uscendo vedo dei vigili che stanno compilando un verbale.

Mi precipito verso la mia auto per fermarli e faccio loro notare che il permesso è regolare, valido, ed apposto sul parabrezza posteriore.

Gli agenti mi dicono che deve essere messo davanti ed io racconto che, se si trova sul parabrezza posteriore, è per una esplicita richiesta di un loro collega.

“Probabilmente il collega era un po’ chiatto e non ci passa davanti, e le ha chiesto di fare così”, ha scherzato il vigile.

Ma se non fossi stato li sul posto avrei preso la multa!

Così ho fatto una fotocopia e ora ho il permesso sia davanti che dietro.

PS: qualcuno sicuramente starà pensando: “Se prendi la multa e hai il permesso basta che vai al comando e la tolgono”.

Ma non è così. Mi è successo alla fine dello scorso anno.

Sono andato a segnalare che avevo il permesso ed avevo la multa, e l’agente che mi ha accolto alla sbarra mi ha detto che avrei dovuto inoltrare una lettera al Prefetto chiedendo di togliere la multa: “Ma non è sicuro che la tolga… sa com’è il Prefetto… se poi non la toglie la paga il doppio”.

In pratica, mi ha consigliato di pagarla.

Quindi occhio… mettete anche voi lettori il permesso sia davanti che dietro la vostra auto!

*Lettera firmata

Commenti