Non si spegne il fuoco delle polemiche dopo le accuse di “razzismo” e “istigazione al razzismo” lanciate dai consiglieri di opposizione Raffaele Postiglione e Antonio Caso al sindaco Enzo Figliolia per un suo post in cui ha sottolineato la nazionalità cinese dei proprietari di quattro negozi chiusi ieri a Pozzuoli.

Ad intervenire a sostegno del Capo dell’Amministrazione è stato infatti l’avvocato penalista Antonio Tufano, segretario cittadino del Pd.

Sempre attraverso Facebook (così come gli altri “protagonisti” del dibattito), il massimo dirigente locale del Partito Democratico ha tenuto a sottolineare che le parole di Figliolia hanno tradito sicuramente il suo pensiero.

Ovviamente, anche il post di Tufano non ha mancato di suscitare reazioni, favorevoli e contrarie.

La “telenovela” finirà qui o avrà altre “puntate”? Staremo a vedere.