Il coronavirus fa tremare anche la De Vizia, società appaltatrice del servizio di raccolta dei rifiuti in città, nel cui cantiere puteolano un operaio è risultato positivo al test  Covid.

L’uomo è stato immediatamente messo in quarantena ma la stessa sorte è toccata anche ad altri due suoi colleghi, entrambi contatti stretti del contagiato, uno per ragioni familiari e l’altro per motivi lavorativi.

Da domani mattina tutti i netturbini dell’azienda, a scaglioni, saranno sottoposti al tampone.

Si può immaginare ovviamente la preoccupazione che serpeggia tra i dirigenti della ditta, le stesse maestranze e l’Amministrazione Comunale per l’eventualità di un focolaio che potrebbe rischiare di paralizzare o rallentare l’attività di rimozione dell’immondizia nell’intera Pozzuoli.

Un caso dunque da seguire con estrema attenzione per i clamorosi risvolti che potrebbe determinare.