HomenewsC’era una volta (e...

C’era una volta (e non c’è più) il cimitero con gli alberi…

spot_imgspot_img

Se Ugo Foscolo si fosse ispirato al cimitero di Pozzuoli per comporre oggi i suoi “Sepolcri”, di certo non avrebbe mai potuto descrivere “l’ombra dei cipressi”.

Ombra che, al camposanto di via Luciano, è sparita insieme ad una trentina di cipressi ormai da molti mesi.

Questi alberi, infatti, sono tagliati dal Comune in autunno a causa di un “fungo che li aveva ormai attaccati irrimediabilmente, provocando anche dissesti nel terreno che hanno causato lo sprofondamento di non poche tombe”, come ci spiega il direttore dell’ufficio giardini, Attilio Iaccarino.

senza alberi 3
Il cimitero senza alberi…

Rimosso un problema, però, se n’è creato subito un altro, e non da poco specie per i molti anziani che fanno visita ai propri cari: la perdita di quel senso di refrigerio che, soprattutto nei mesi caldi, era garantito dalla presenza di quegli alberi, sotto  cui ripararsi dalla canicola.

Numerosi visitatori del luogo, in particolar modo i non più giovanissimi, sono molto arrabbiati col Municipio e spesso hanno esternato le proprie lamentele al personale cimiteriale.

“Abbattano pure tutti gli alberi malati che si devono abbattere – dicono – ma poi ne mettano di nuovi. Senza quelle piante, è come il deserto, non solo come impatto visivo ma anche per la temperatura…”.

Gli alberi però non si piantano nei mesi caldi…e dunque bisognerà attendere ancora qualche mese.

Il cimitero alberato…

“Avremmo dovuto fare questa operazione già l’inverno scorso – ci dice ancora Iaccarinoma purtroppo c’è stato un intoppo burocratico in quanto nel frattempo è cambiato il codice degli appalti e il regolamento comunale per la fornitura di servizi in economia è andato in contrasto con la nuova legge. I nuovi cipressi ci costeranno circa 20mila euro: il tempo di fare la gara per acquistarli e,  ai primi di novembre, il cimitero tornerà alberato come prima”.

spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati