Pozzuoli è così. Quando pensi di aver visto tutti i possibili esempi di degrado e inciviltà, spunta sempre qualcosa che “alza l’asticella” della vergogna.

Prendete queste immagini: sono state scattate nel pomeriggio di ieri sul lungomare di via Napoli, in corrispondenza dell’ultimo tratto di spiaggia prima della scogliera che costeggia i Gerolomini.

Come potete vedere, fanno parte del panorama ben quattro materassi, che versano nello stato pietoso che è facile “ammirare”.

“Sono qui più o meno da sei mesi ma nessuno se ne frega”, borbotta un residente che ci ha segnalato l’insolito arredo costiero.

Se davvero quei materassi giacciono indisturbati a ridosso della “loppa” da così tanto tempo, ci sarebbe da chiedersi innanzitutto a chi tocchi rimuoverli e per quale motivo ciò non sia mai avvenuto.

Ma soprattutto perché sono lì? Chi ce li ha messi e perché? Servono a qualche senzatetto come giaciglio notturno di fortuna o a qualche coppietta come alcova altrettanto precaria?

E come mai qualcuno potrebbe addirittura aver preferito fare una faticaccia per trasportarli in quel luogo piuttosto che smaltirli come un qualsiasi rifiuto ingombrante?

Infine: può essere mai che nessuna delle tante telecamere comunali posizionate nei dintorni abbia ripreso nulla di questo “trasloco”?

Domande a cui chissà se avremo mai una risposta.

Nel frattempo, speriamo che questi materassi spariscano al più presto.

Magari proprio da stamattina, almeno per non fare brutte figure con tutti coloro che parteciperanno all’inaugurazione dei nuovi canestri nel campetto di fronte all’ufficio postale.