Resterà chiusa fino a nuovo ordine l’area per il trasbordo dei rifiuti realizzata dal Comune in via De Curtis a Monterusciello.

E’ quanto hanno ottenuto i cittadini che da ieri stanno protestando all’esterno e all’interno di questo impianto  (impedendo qualsiasi operazione agli addetti della De Vizia) nella convinzione che il percolato  possa inquinare il sottosuolo.

I manifestanti, attraverso una loro delegazione, dopo un infruttuoso incontro con l’assessore all’ambiente Fiorella Zabatta, si sono recati presso la caserma dei carabinieri del quartiere per denunciare la situazione.

E a placare gli animi non è bastato nemmeno un comunicato stampa diramato dal portavoce del sindaco Figliolia.

Una nota divulgata proprio mentre sul posto l’Amministrazione effettuava un sopralluogo dissaldando alcune grate,  una delle quali copre un pozzo di ispezione dotato di valvola.

E’ proprio questo particolare che ci ha convinto ancor di più della destinazione impropria che prende il percolato fuoriuscito da questi camion”, ha commentato Angelo D’Isanto, l’ex consigliere comunale del Pd che sta capeggiando la protesta, interrotta solo quando dal Municipio è arrivata la chiusura temporanea dell’impianto in attesa degli esiti di un vertice tra le parti che si terrà lunedì alle 11.30 negli uffici comunali, alla presenza di Arpac, Asl e Guardia Forestale.

In quella occasione, i manifestanti chiederanno di visionare il progetto tecnico dell’impianto e di ricevere smentite incontrovertibili ai loro sospetti.

Commenti