Uno spettacolo davvero penoso ha accolto i numerosissimi visitatori del cimitero di via Luciano, riaperto stamattina dopo 16 giorni consecutivi di chiusura.

Uno stop dovuto agli smottamenti provocati dalla pioggia e dal vento che hanno imperversato per quasi tutto il mese di novembre e che ha portato alla recinzione di quasi metà del ‘vecchio’ camposanto.

Centinaia gli interri sprofondati, parzialmente o totalmente, per responsabilità che potrebbero essere del maltempo soltanto come causa finale e che prima o poi qualcuno dovrà accertare in modo completo e analitico.

Secondo indiscrezioni raccolte sul posto, da lunedì (e almeno fino a venerdì della prossima settimana) il cimitero verrà nuovamente chiuso per completare, condizioni meteo permettendo, i lavori di ripristino dello stato dei luoghi e di messa in sicurezza delle aree dissestate ed ancora inaccessibili.

Commenti