Il consigliere comunale Gennaro Testa

Si parla sempre male dei nostri politici, ma è giusto dare anche loro dei meriti quando sono da esempio per tutti.

E così ci sembra doveroso sottolineare il comportamento di Gennaro Testa, consigliere comunale puteolano del Pd, che lunedì sera, con il suo intervento, ha messo in fuga due malviventi che stavano scippando un’anziana.

Via Vecchia San Gennaro: il luogo in cui è stato sventato lo scippo (foto di repertorio)
Via Vecchia San Gennaro: il luogo in cui è stato sventato lo scippo (foto di repertorio)

Un episodio di cui siamo venuti a conoscenza in modo del tutto casuale e che abbiamo convinto, con non poca fatica, il protagonista a rivelarci nei minimi particolari, benché egli, schivo com’è, fosse abbastanza restìo a farlo.

Erano circa le 20.45 e Testa si trovava a bordo della sua auto in via Vecchia San Gennaro.

Ad un tratto, all’altezza dell’incrocio con via Vigna, ha visto una Panda di colore grigio fermata davanti al suo veicolo con la portiera anteriore destra aperta ed una persona alla guida.

Il consigliere Testa
Il consigliere Testa

“E’ trascorso soltanto qualche secondo – ci racconta il consigliere – e mi sono accorto che dalla portiera del lato passeggero era sceso un uomo che tentava di impossessarsi della borsa di una signora, che, per terra, sull’asfalto, cercava in tutti i modi di resistere allo scippo. Istintivamente, ho tirato il freno a mano e sono sceso dalla macchina con l’intento di bloccare i ladri. Non appena ho compiuto questo gesto, il conducente della Panda ha rimesso in moto e i due malviventi sono scappati via, senza la borsa. Mi sono avvicinato alla signora, che era in compagnia di un’amica, erano entrambe visibilmente scioccate –prosegue Gennaro Testa Tre persone uscite dalla vicina sala scommesse mi hanno aiutato a rialzare da terra la malcapitata, le ho chiesto se volesse essere accompagnata in ospedale o presso le forze dell’ordine per formalizzare la denuncia ma, dopo avermi ringraziato, mi ha risposto che stava bene e che non aveva bisogno di nulla. Mi dispiace solo non essere riuscito a prendere la targa di quell’auto, ma in quei momenti concitati ho pensato soltanto a voler difendere la signora. Poteva essere mia mamma, credo che chiunque al mio posto si sarebbe comportato così, sento di non  aver fatto nulla di speciale…”.

Via Vecchia San Gennaro (foto di repertorio)
Via Vecchia San Gennaro (foto di repertorio)

E invece no: in un mondo pieno di gente sempre pronta a voltarsi dall’altra parte quando sei in difficoltà, ci complimentiamo con Gennaro per il suo gesto di solidarietà.

E anche di coraggio, giacché, se i malviventi fossero stati armati, sarebbe potuta finire in tragedia.

Commenti