domenica, Aprile 21, 2024
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Consorzio Vini Alto Adige a Vinitaly con le nuove annate di 90 Cantine

In programma anche diverse degustazioni tematiche

Milano, 1 apr. (askanews) – Dopo il buon successo ottenuto a Wine Paris & Vinexpo Paris e al Prowein di Dusseldorf, il Consorzio Vini dell’Alto Adige sarà alla 56esima edizione di Vinitaly, in programma dal 14 al 17 aprile nella storica sede di Veronafiere.

Nello stand al padiglione 6, ci saranno 90 produttori del Consorzio, che presenteranno le nuove annate accompagnando il pubblico alla scoperta delle diverse declinazioni del patrimonio enologico altoatesino. Nuove annate che saranno valorizzate con degustazioni tematiche pensate per gli operatori.

“Vinitaly per noi è un appuntamento storico, molto importante per il mercato italiano ed internazionale: presentarci coesi in un unico spazio rafforza la nostra immagine e ci valorizza come territorio” ha spiegato il direttore del Consorzio, Eduard Bernhart, ricordando che “l’Alto Adige si è conquistato la fama di produttore di vini bianchi freschi e raffinati: dall’aromatico Gewurztraminer al Pinot Bianco fino a Sauvignon e Chardonnay, mentre per le varietà rosse puntiamo in particolare sugli autoctoni Schiava e Lagrein e sull’elegante Pinot Nero”.

Diverse le occasioni di degustare i vini dei produttori presenti allo stand: per i visitatori si parte domenica 14 con 20 etichette in degustazione comparativa ispirate al tema “Dalle bollicine delle Alpi al Pinot Nero: le mille sfumature della famiglia dei Pinot dell’Alto Adige”, il 15 aprile sarà la volta di altre 20 referenze per “I vitigni storici dell’Alto Adige che parlano di uomini e territorio: Gewurztraminer, Lagrein, Schiava”. Martedì 16 protagonisti saranno i vitigni internazionali con “Sauvignon, Merlot, Cabernet: la ricchezza e morbidezza dei bordolesi altoatesini” e 19 vini in degustazione, mentre per l’ultimo giorno della fiera sono state selezionate 10 etichette che porteranno nel calice il tema dell’altitudine: “Si vola ad alta quota con Muller Thurgau, Riesling, Kerner, Sylvaner dell’Alto Adige”.

Foto: Sudtirol Wein Benjamin Pfitscher

spot_img

Latest Posts

spot_img
spot_img
spot_img

ALTRI ARTICOLI

ARTICOLI PIU' LETTI