lunedì, Luglio 22, 2024
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Consorzio Vini Trentino ha presentato secondo Bilancio di sostenibilità

Il 13% delle aziende sono biologiche e l’80% sono certificate SQNPI

Milano, 26 giu. (askanews) – Il Consorzio di Tutela Vini del Trentino ha presentato nei giorni scorsi il suo secondo Bilancio di sostenibilità. Nel corso dell’evento, moderato dalla giornalista Linda Pisani, il presidente dell’ente consortile, Albino Zenatti, ha spiegato che questo documento rappresenta il frutto di un lavoro iniziato negli anni Novanta, ringraziando l’ex presidente Pietro Patton e il Cda per la loro lungimiranza. Stefano Rizzi dell’ufficio tecnico del Consorzio e Lara Bontempelli, Junior sustainability manager di Trentino Green Network, hanno illustrato i dati del Bilancio, evidenziando che il Consorzio conta 91 Cantine e aziende agricole su una superficie vitata totale di 10.299 ettari, con il 13% delle aziende certificate biologiche e l’80% certificate SQNPI.

Alla presentazione sono intervenuti gli assessori del Comune di Trento, Italo Gilmozzi (Territorio e Lavori pubblici) e Giulia Zanotelli (Agricoltura), Rossella Sobrero (presidente di Koinetica), Lucrezia Lamastra (Coordinatrice comitato scientifico Fondazione SOStain Sicilia), Laura Ricci (fondatrice di Linfa Consulting e Trentino Green Network), Andrea Terraneo (presidente di Vinarius), Luca Rigotti (presidente Gruppo Vino Copa Cogeca e del Settore vino Fedagripesca Confcooperative), Lorenzo Libera (presidente di Cavit e Cantina Sociale di Avio), Lucia Letrari (Cantina Letrari) e il senatore Pietro Patton (presidente Cantina di La-Vis e Valle di Cembra). In videcollegamento è intervenuto Giuseppe Ciotti della Direzione generale dello sviluppo rurale del Masaf, mentre le conclusioni sono state affidate a Fabio Piccoli di “Wine Meridian”.

Foto: Consorzio di Tutela Vini del Trentino

spot_img

Latest Posts

spot_img
spot_img
spot_img

ALTRI ARTICOLI

ARTICOLI PIU' LETTI