Colpo di scena sui contributi per gli affitti privati pagati dalla Regione per l’annualità di contratto 2019.

Il Comune, con una nota pubblicata sul proprio sito istituzionale, ha infatti dato una buona notizia a 251 famiglie.

Quelle che, grazie ad un ulteriore riparto dei fondi da parte della Regione, potranno anch’esse percepire soldi da cui erano state inizialmente escluse.

In pratica, nella graduatoria di 645 domande per la fascia di reddito A (le famiglie con Ise fino a 13.338,26 euro), verranno premiati i primi 510 classificati, dunque non più solo i primi 250.

CLICCANDO QUI POTRETE LEGGERE LA NUOVA GRADUATORIA COMPLETA DELLA FASCIA A PER POZZUOLI (IN VERDE GLI AMMESSI E IN ROSSO GLI ESCLUSI).

Nella graduatoria di domande per la fascia di reddito B (le famiglie con Ise da 13.338,27 a 25.000 euro), verranno invece premiati tutti coloro che avevano fatto richiesta: dunque non solo i primi 105 ma anche gli altri 41 che erano stati inizialmente esclusi più altri 5 per i quali si erano riscontrate anomalie.

CLICCANDO QUI POTRETE LEGGERE LA NUOVA GRADUATORIA COMPLETA DELLA FASCIA B PER POZZUOLI (IN VERDE GLI AMMESSI, NON CI SONO ESCLUSI).

Per ovvi motivi di privacy, non sono indicati nomi e cognomi dei beneficiari del contributo ma soltanto i numeri di pratica delle domande “vincitrici”.

Una volta scaricato il file, è consigliabile utilizzare la funzione CERCA fornita dal software di lettura dei file pdf che generalmente si attiva premendo contemporaneamente i tasti CTRL+F o dal menu di Chrome (Modifica-> Trova -> Trova…) successivamente, inserire il proprio codice per verificare la presenza o meno della propria domanda in elenco.

Il CODICE DOMANDA si trova sia nell’e-mail  ricevuta per la conferma di presentazione della domanda, sia, indicato in alto, nella domanda stessa.

Su 796 domande complessive, ne sono state quindi accolte 661 (l’83%): 510 su 645 (79%) per la fascia A e 151 su 151 (100%) per la fascia B.

Ricordiamo che in fascia A si potrà ottenere un contributo massimo di 2.000 euro (per arrivare quanto più possibile vicino al 14% di incidenza del fitto annuo sul valore dell’Ise) mentre in fascia B  si potrà ottenere un contributo massimo di 1.800 euro (per arrivare quanto più possibile vicino al 24% di incidenza del fitto annuo sul valore dell’Ise)

Adesso, ciascuno di questi nuclei familiari dovrà dimostrare di essere in regola con tutti i documenti da presentare entro il 15 luglio alla palazzina comunale dove ha sede l’ufficio protocollo del Municipio, in via Tito Livio 4 al rione Toiano.

Un voluminoso incartamento che, cliccando QUI, potrete conoscere nel dettaglio.