Un autista del 118 è deceduto stamattina all’ospedale di La Schiana.

L’uomo (un 43enne residente a Giugliano) lavorava per la “Croce Italia” di Quarto e si era sentito male la settimana scorsa.

Sottoposto al tampone come tutti i suoi colleghi (fermi da martedì sera in attesa del responso degli esami clinici) era purtroppo risultato positivo al test.

Ieri sera le sue condizioni si sono improvvisamente aggravate al punto da rendere necessario il ricovero nel reparto COVID-19 del nosocomio puteolano.

Purtroppo inutili tutti i tentativi di salvargli la vita.

Lascia la moglie e un figlio.

Oltre a tanti amici che piangono la scomparsa di una persona buona, generoso e sempre disponibile.