Nuove indiscrezioni arrivano dalla Prysmian di Arco Felice, dove è scoppiato un focolaio di Covid.

Nelle ultime ore, dopo il nostro articolo di ieri, abbiamo infatti appreso che il numero di contagiati tra i lavoratori dello stabilimento ammonta a ben 35 unità.

Un dato che inizia a diventare preoccupante, soprattutto perché non è dato conoscere quanti altri “positivi” siano stati accertati tra i contatti familiari, amicali e occasionali di questi sfortunati dipendenti, isolati in casa ed ai quali va ovviamente il nostro augurio di pronta guarigione.

Le fonti interpellate da Pozzuoli21 riferiscono di due giri di tamponi già effettuati dopo il caso iniziale che ha indotto la direzione dello stabilimento ad attivare lo screening sulla totalità delle maestranze.

Un nuovo calendario di esami clinici è partito dopo la ricostruzione del link epidemiologico di coloro che, tra le maestranze, hanno appreso di aver contratto il virus dopo la seconda ondata di controlli.

Di questa situazione, i puteolani e i cittadini di tutta l’area flegrea vorrebbero ovviamente saperne di più attraverso i canali ufficiali, a cominciare da quelli istituzionali.

Peccato però che, almeno fino al momento in cui scriviamo, chi avrebbe il dovere di fare chiarezza sulla vicenda non abbia detto ancora una parola.

Ribadiamo dunque anche stasera il nostro appello, anzitutto al sindaco di Pozzuoli, a fornire le informazioni che una circostanza del genere meriterebbe.

Per ora da Figliolia sappiamo soltanto che  minaccia di chiudere i mercatini rionali di Toiano e Monterusciello, che ha chiuso l’ufficio anagrafe del centro storico, che terrà chiuso il cimitero dal 31 ottobre al 2 novembre e che chiuderà i parcheggi del Caligoliano e del mercato ittico alle 23 a partire da domani.

E dalla pagina Facebook dello Sindaco apprendiamo anche che oggi a Pozzuoli ci sono stati altri 32 casi di positività, che fanno salire a 331 i casi attualmente positivi, a 512 il numero di contagiati tra i nostri concittadini dal 1°marzo ad oggi (404 casi dal 1°agosto, 265 negli ultimi 15 giorni): Figliolia ci dice anche che i guariti sono 168 (uno in più rispetto a ieri) e che i deceduti restano 13.

Ma,  sul focolaio  Prysmian, da parte del Capo dell’Amministrazione, nemmeno una sillaba.

Non solo. Figliolia sostiene che in città non ci sia nessun focolaio di Covid a Pozzuoli.

Come se non stesse accadendo nulla nella fabbrica cittadina maggiormente popolata da puteolani.

La fabbrica più grande della quinta città più abitata della terza regione d’Italia.

Insomma, va tutto bene Madama la Marchesa!