Sono complessivamente sette i dipendenti del pub “Sneezy” di Arco Felice che hanno contratto il Covid.

Nelle ultime ore, infatti, sono stati comunicati dalle autorità sanitarie ai diretti interessati i risultati dei tamponi effettuati alla totalità dei lavoratori del locale dopo il caso di contagio (scoperto sabato scorso) che ha riguardato un addetto in cucina.

Proprio alla brigata di cucina appartengono gli altri sei “positivi”: tutti in quarantena domiciliare come il loro collega e, per fortuna, asintomatici e in buone condizioni di salute.

Negativo al tampone risulta invece la restante parte delle maestranze (11 persone: 2 in cucina e altri 9 di servizio tra sala, bar e cassa).

Bisognerà ora attendere un eventuale (ed auspicabile) secondo tampone negativo per coloro che non hanno contratto il virus, in modo da poter stabilire quando potrà riaprire il pub (chiuso volontariamente dai proprietari appena si è scoperto il primo caso di Covid), compatibilmente con le indispensabili esigenze organizzative per garantirne il funzionamento a pieno regime.

Sulla pagina Facebook di “Sneezy”, i titolari hanno pubblicato un post in cui annunciano le ultime novità, specificando che il link epidemiologico è scattato soltanto per tutti i soggetti a stretto contatto con i “positivi” e dunque che, per i clienti che hanno frequentato il locale nelle due settimane precedenti il primo caso di contagio non è, al momento, necessario sottoporsi ad alcun tampone.