La variante omicron del Covid non ha risparmiato nemmeno il comando vigili urbani, nuovamente a rischio focolaio.

Circa dieci sono i caschi bianchi attaccati dal virus negli ultimi giorni e finiti in isolamento insieme con almeno una quindicina di loro colleghi individuati come contatti stretti per aver lavorato fianco a fianco in pattuglia.

Dal Corpo di via Luciano trapela molta preoccupazione per questa nuova ondata di contagi, che potrebbe rivelarsi numericamente molto più pesante al termine del giro di tamponi che nei prossimi giorni sarà effettuato da un laboratorio privato sull’intero personale che svolge le proprie mansioni negli stessi ambienti (che si spera siano stati opportunamente sanificati, così come le auto di servizio), peraltro frequentati ogni giorno anche da molti cittadini.

Secondo indiscrezioni, tra i “positivi” (che sarebbero tutti già stati vaccinati con doppia o tripla dose) c’è anche un vigile colpito dal Covid per la seconda volta.

Per fortuna non si segnalano al momento gravi problemi di salute per nessuno di essi.