Ricevo e pubblico*

Salve, scrivo per denunciare quanto ci sta accadendo. Tornati dalla Sardegna il giorno 21 agosto, essendo stati a contatto con persone risultate positive, siamo stati in isolamento volontario fino al giorno del tampone (27 agosto), per poi tornare in isolamento fino ad esito del tampone.

Oggi è 2 settembre, sono passati 7 giorni e non si hanno notizie dei tamponi.

In seguito a chiamate e solleciti, l’unica risposta che ci viene fornita è che “sono in lavorazione”.

Questo ci viene detto da ormai 4 giorni.

Allora mi chiedo: quanto dura la lavorazione di un tampone?!

Per di più ci sono persone che hanno effettuato il tampone lo stesso giorno nostro o anche nei giorni seguenti ed hanno già i risultati da 3 giorni.

Stamattina un nostro conoscente si è recato all’Ospedale “Santa Maria delle Grazie” per ottenere maggiori informazioni: al casello tampone da un medico gli è stato riferito che il 27 agosto sono stati persi 100 tamponi.

Gli è stato indicato di informarsi presso l’Asl di Monteruscello se i nostri nominativi sono tra quei 100 persi

La risposta è stata sempre la stessa: “Sono in lavorazione.

Noi siamo chiusi in casa da ormai quasi 15 giorni, ci immedesimiamo e rispettiamo gli operatori che sono sommersi dalla grandissima mole di lavoro presente in questo periodo di rientri.

Ma vogliamo solo chiarezza e rispetto, tornare alla nostra vita quotidiana e al nostro lavoro.

*Lettera firmata