Ricevo e pubblico*

Quanto accaduto domenica in Piazza della Repubblica ai danni del nascente gruppo leghista non può che lasciare amareggiato anche il nostro gruppo.

Quale giovanile di un partito che possiede, come valori fondanti, il confronto democratico e la discussione, sentiamo doveroso prendere le distanze da ogni atto di violenza volto a mettere a tacere la libera espressione e l’impegno politico.

I giovani leghisti di Pozzuoli

Tuttavia, esprimiamo preoccupazione per l’evenienza che tanti giovani, proprio nell’età della condivisione, dello stare insieme e del sogno, possano scegliere di militare tra le fila di un partito, come la Lega, unicamente in grado di seminare odio per il diverso e per i più deboli, pontificando sulle disgrazie umane e sulle paure.

Da Giovani Democratici attivi da sempre sul territorio dei Campi Flegrei, non possiamo fingere di dimenticare quanto espresso negli anni dalla Lega a danno di tutti noi, meridionali “rei”, secondo loro, di provenire da un territorio fisiologicamente in ritardo rispetto al settentrione d’Italia.

Un territorio per cui questo Governo a trazione leghista ancora non ha impegnato alcuna risorsa economica e programmatica.

Ciò che auspichiamo, dunque, è che le migliori forze giovani di questo territorio scelgano di formarsi ed impegnarsi per il bene comune in spazi politici diversi da quello leghista, stimolanti e produttivi, ove immaginare davvero un futuro migliore.

Per questo motivo, a partire dalle prossime settimane torneremo anche noi in piazza, per diffondere le nostre idee ed il nostro programma.

Un’alternativa alla Lega esiste e si costruisce con presenza, studio e condivisione.

Noi siamo qui per questo.

*Giovani Democratici di Pozzuoli

 

Commenti