Per il terzo anno consecutivo, Pozzuoli è in prima linea nella lotta alla leucemia infantile.

E lo fa attraverso un nostro concittadino, Pasquale Amore, che il 26 dicembre 2014 ha perso la sua figlioletta Arianna a causa di questa atroce malattia.

Pasquale e Daniela, i genitori di Arianna, all’esterno del laboratorio finanziato con i fondi raccolti dall’associazione in memoria della loro figlia

Un papà che, in memoria del suo angioletto, ha fondato un’associazione il cui unico scopo, anche attraverso la donazione del cinque per mille, è raccogliere fondi destinati alla ricerca per combattere un mostro ancora troppo aggressivo e fatale per tante famiglie.

Fondi che finanziano la fondazione “Tettamanti” di Monza e, che anche in occasione del Natale ormai alle porte, sarà possibile contribuire a devolvere acquistando un dolce della “Motta”.

Stavolta si tratta del notissimo “Tartufone”.

Un “Tartufone” in edizione  speciale limitata che non potrete però mai trovare in nessun negozio ma solo attraverso i volontari dell’associazione “Sko Arianna Amore”, disseminati in 15 città italiane (Pozzuoli, Napoli, Roma, Milano, Torino, Novara, Vercelli, Pavia, Varese, Como, Bergamo, Brescia, Genova, Matera, Pomarico) e 4 svizzere (Lugano, Chiasso, Mendrisio e Balerna).

Questo dolce speciale costa 10 euro e, per averne una confezione, dovete prenotarlo telefonando al 340/19.500.68.

Al telefono vi saranno date indicazioni su come, dove e quando ritirare il “Tartufone” e versare il denaro occorrente.

Ci auguriamo che, soprattutto dalla nostra Pozzuoli, arrivi una grande testimonianza di generosità e di solidarietà, per quella che non è semplicemente “una” giusta causa” ma “la” giusta causa: contribuire a sperare di salvare tante giovani vite.