HomeDall'Italia e dal MondoDavid Govoni (CNG) eletto...
spot_imgspot_img
spot_img

David Govoni (CNG) eletto Presidente European Federation of Geologists

Il presidente Violo: grande riconoscimento Italia e professionalità geologi

Roma, 21 nov. (askanews) – E’ David Govoni il nuovo Presidente della Federazione Europea dei Geologi (EFG). Govoni, geologo delegato dal Consiglio Nazionale dei Geologi (CNG), è stato eletto a Bruxelles durante l’81esimo consiglio della Federazione, organismo che raggruppa Organizzazioni, Albi Professionali e Associazioni di tutta Europa, per promuovere le applicazioni della geologia, rappresentare le associazioni professionali europee dei geologi e sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della geologia per la società.

“L’elezione di Govoni rappresenta un grande riconoscimento per i geologi italiani che, da quarant’anni, non ricoprivano questa carica così prestigiosa” – dichiara Arcangelo Francesco Violo Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi, organismo nazionale di rappresentanza istituzionale della categoria professionale – “Alla luce dei cambiamenti climatici in atto e dei rischi a loro connessi, oltre alla necessità di impostare nuove politiche nel settore minerario ed energetico, il mondo dei geologi può dare un grande contributo in termini di professionalità e di supporto agli indirizzi delle politiche che le istituzioni europee sono chiamate ad intraprendere”.

“L’elezione di Govoni avviene in un momento storico di grande rilevanza dove, anche a causa della crisi energetica, è aumentata l’attenzione rivolta a gas e energie rinnovabili, vale a dire in materie dove i geologi hanno molto da dire a livello europeo” segnala Rudi Ruggeri, Consigliere CNG e coordinatore Commissione EFG del CNG.

Govoni succede come Presidente del EFG a Marko Komac ed entrerà in carica all’inizio del prossimo anno.

“E’ un grande risultato per la geologia italiana. Con il CNG abbiamo costruito consenso discutendo con i rappresentanti di moltissimi paesi sulla base di un programma che metteva al centro temi di rilevanza per la società tra i quali: ambiente, energia e materie prime. È un momento cruciale di trasformazione in Europa. Mai come prima i geologi sono e devono essere al centro del modello di sviluppo sostenibile europeo. C’è stata una risposta positiva quasi unanime di tutta la comunità dei 26 paesi rappresentati nella federazione alla proposta italiana del CNG. Sono orgoglioso di far parte del gruppo di colleghi che hanno portato a questo risultato. Sarà una grande sfida per cui siamo pronti” ha detto il neoeletto Presidente EFG.

continua a leggere sul sito di riferimento

spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati