De Mita (sindaco di Nusco) e Figliolia (sindaco uscente di Pozzuoli)

 

Il sindaco uscente Enzo Figliolia

“Figliolia e la sua banda sono attenti alle cose che si possono gestire, noi alle cose che si possono fare”.

E’ il duro attacco che l’ex premier Ciriaco De Mita ha sferrato stasera al ricandidato primo cittadino uscente ed alla sua coalizione nel corso dell’incontro, tenutosi all’hotel “Gli Dei” insieme con il commissario provinciale Udc Biagio Iacolare, a sostegno della candidatura a sindaco di Sandro Cossiga.

Cossiga con De Mita e Iacolare stasera a “Gli Dei”

“Il Padreterno mi ha fatto vivere un po’ di più perché ho la curiosità di sapere come andrà a finire – ha proseguito De Mita Ed io sono convinto che il futuro delle comunità locali, come qui a Pozzuoli, sia legato all’intelligenza dei suoi abitanti e alla loro capacità di scegliere una classe dirigente seria, che non dica bugie, dia risposte ai bisogni della collettività senza fantasticare sul nulla e non leghi il proprio avvenire a chi, volendo decidere tutto da solo, è portato inevitabilmente a sbagliare”.

In questa campagna elettorale – ha concluso il sindaco di Nusco – si dovrà realmente misurare la volontà delle persone di organizzare una risposta più adeguata alle esigenze dei cittadini creando o potenziando i servizi sul territorio. La politica è paragonabile ad un medico che deve curare un problema, non si può pensare che sia un medico che, come ad esempio nel caso dei Cinque Stelle, non ti dia la cura ma ti indichi soltanto il modo per lamentarti meglio”.

Nel suo intervento, il candidato sindaco Sandro Cossiga ha sottolineato invece che è in atto “uno scontro tra il nostro modo di fare politica che fa paura proprio perché orientato al dialogo con le persone e chi pensa che, senza contenuti programmatici e attraverso il potere economico, l’unico modo per avere consenso sia quello di prendere per la gola i cittadini”.

(fonte: ufficio stampa e sito ufficiale di Sandro Cossiga)