(foto di repertorio)

Una situazione insostenibile. A viverla sono i dipendenti dei servizi demografici comunali di via Carlo Levi, a Monterusciello, dove, stando ad una nota sindacale della Cisl, si lavora in condizioni davvero assurde.

Come scrive Giovanni Capuano, segretario territoriale dell’organizzazione di categoria, la carenza di personale sta obbligando gli addetti a turni sempre più stressanti, a ricoprire più mansioni contemporaneamente, con un’utenza che pretende di essere servita in tempi ragionevoli e che spesso perde la testa protestando in modi violenti o intimidatori.

Capuano ha dato l’aut aut all’Amministrazione: se entro lunedì 10 febbraio non sarà potenziato l’organico o non saranno ridotti i turni di accesso della cittadinanza a questi uffici, i lavoratori saranno sottoposti a visite di medicina legale per capire se sono in grado di sopportare tale stress psicofisico e della vicenda sarà informata l’autorità giudiziaria.

LA NOTA UFFICIALE DEL SINDACATO

 

Commenti